ArtShaker #51: Rodolfo II d’Asburgo e la sua collezione d’arte e curiosità

Ciò che conosceva si sentiva in obbligo di avere. Arciduchessa Maria di Stiria L’imperatore Rodolfo II d’Asburgo (Fig. 1) è una figura controversa: è stato definito pazzo e addirittura posseduto dal demonio; fu un uomo malinconico, amante dell’alchimia, poco interessato alla politica estera e un raffinato collezionista. Nella sua Kunst-und-Wunderkammer fu in grado di accorpare…

ArtShaker #46: Giuseppe Castiglione, un artista italiano alla corte dell’Impero Cinese

Lang Shining [Giuseppe Castiglione, NdA] eccelleva nel ritrarre con verosimiglianza,[questo ritratto] è stato dipinto per menella mia giovinezza; ora vecchio e coi capelli bianchi,entrando in questa stanza non riconosco il mio ritratto. Poesia dell’Imperatore Qianlong, 1782 Giuseppe Castiglione (1688-1766), milanese di nascita, è un pittore che, entrato a far parte della Compagnia del Gesù, dopo…

ArtShaker #36: il Palazzo Imperiale di Shenyang (Cina)

Da settembre a dicembre 2018  ho vissuto in Cina, più precisamente nella città di Shenyang. Sono partita perché avevo in sospeso una sfida con me stessa, ovvero fare un’esperienza all’estero da sola. Le emozioni e i ricordi che ho provato e vissuto in questa città sono incredibili: ho conosciuto moltissime persone di nazionalità diverse, ho…

ArtShaker #31: l’arte egizia durante l’esperienza amarniana

La terra esiste al tuo cenno, così come tu li hai creati.Quando sorgi, essi vivono, quando tramonti, essi muoiono.Tu stesso sei il tempo della vita, poiché si vive grazie a te.Finché non tramonti, gli occhi vedono la tua bellezza, ogni lavoro è deposto quando ti posi a occidente.Quando sorgi e fai prosperare […] per il…

ArtShaker #24: l’erotismo secondo le stampe giapponesi “Shunga”

Ci eravamo lasciati con le stampe erotiche cinesi Chungong Hua le quali diedero origine, una volta portate oltre i confini, alle stampe erotiche giapponesi Shunga. Con questo articolo intendo concentrarmi ora proprio su questa – ormai – celeberrima forma d’arte nipponica. Shunga (春画) significa “pittura della primavera”. È possibile notare come nel nome sia presente…

ArtShaker #20: l’erotismo secondo le stampe cinesi “Chungong Hua”

Oggigiorno si sente parlare molto delle stampe giapponesi Ukiyo-e (o “Immagini del mondo fluttuante”, XVII-XX secolo), ovvero raffigurazioni delle vie di città e, successivamente, di paesaggi. Quando si parla di queste stampe non si può non accennare anche alle opere erotiche realizzate dagli stessi artisti, ovvero gli Shunga (o “Pitture della Primavera”, XVII-XIX secolo, Fig….

ArtShaker #15: Pieter Paul Rubens, Pan e Siringa, 1617

Quello di Pan e Siringa è un mito dalla struttura simile a quella del ben più celebre riguardante Apollo e Dafne, rimasto impresso nel marmo nella celeberrima e originale impresa scultorea di Gian Lorenzo Bernini, realizzata tra il 1622 e il 1625. In effetti, i due miti si somigliano. Ma scopriamo meglio insieme il primo….

ArtShaker #9: Jean-Honoré Fragonard, La Gimblette, 1770 circa

Dal XIX secolo si manifesta negli artisti europei una forte attrazione per l’Oriente. Non solo per la Cina, quindi, ma anche per il Vicino Oriente. Le città e i loro luoghi acquisivano un fascino esotico e unico, che gli artisti tentavano poi di ricreare nei loro dipinti. Sono diversi gli esempi, soprattutto per quanto riguarda…

ArtShaker #4: Paolo Veronese, Venere e Marte uniti da Amore, 1570

Marte e Venere sono due figure mitologiche le cui turbolente e adultere vicende amorose sono ben radicate nel bagaglio culturale di molti. In numerosi hanno narrato delle loro passioni utilizzando diversi medium: la scrittura, come Ovidio e Apollodoro; il pennello, per pittori come Sandro Botticelli e il Guercino; e lo scalpello di Leopold Kieslinge e di Antonio Canova. Nel…