ArtShaker #72: La Villa del Casale a Piazza Armerina

La storia della Sicilia è legata ai popoli che nei secoli l’hanno abitata. L’isola fu meta, sin dalla preistoria, di dominatori attratti dalla sua ampiezza e centralità nonché dalla sua inesprimibile bellezza. L’avvicendarsi di diverse civiltà ha reso quest’isola ricca di segni che il tempo ha custodito fino ai nostri giorni. Ciclopi, Lestrigoni, Sicani, Elmi,…

ArtShaker #71: Dal Giappone alla Sicilia, la storia di O’Tama Kiyohara

Ogni appassionato/a d’arte avrà sentito parlare almeno una volta del Japonisme, termine che indica quel fenomeno culturale che si sviluppa nella seconda metà del XIX secolo e che identifica l’influenza dell’arte giapponese sulla pittura occidentale. Nella terra del Sol Levante questi furono anni di grande agitazione, causata dallo scontro tra due opposte fazioni: chi desiderava…

ArtShaker #70: la Cattedrale di San Rufino ad Assisi

Siamo spesso abituati ad osservare il passato, la sua storia e le opere dell’umanità con sguardo esterno e distante, come se non potessero toccarci sul piano personale e non ci coinvolgessero mai direttamente. Ci avviciniamo alle arti per analizzare, per esaminare e approfondire in un continuo desiderio di arricchimento, accumulando conoscenza nel costante slancio in…

ArtShaker #69: Il Codex Purpureus Rossanensis, un tesoro calabrese

A Rossano Calabro, piccola e suggestiva città affacciata sullo Jonio, è da tempo immemore custodito un prezioso Evangeliario: il Codex Purpureus Rossanensis.Insieme alla Genesi di Vienna e al Frammento Sinopense di Parigi, riconducibili al medesimo scriptorium, è uno dei sette codici purpurei miniati ancora oggi esistenti, riportato alla luce nel 1880 da due studiosi tedeschi:…

ArtShaker #68: Irezumi, l’arte del tatuaggio tradizionale giapponese

Quella del tatuaggio è certamente una pratica oggi molto diffusa, tuttavia essa era già diffusa nell’antichità. Infatti, sono numerosi gli esempi di decorazione del corpo in questo periodo e tra di essi figurano le mummie rinvenute in Egitto, perfettamente conservatesi grazie al clima arido.Tra i numerosissimi aspetti dell’Estremo Oriente che affascinano gli occidentali, figura sicuramente…

ArtShaker #67: Yves Klein, o l’Arte dello Zen

In un precedente articolo abbiamo esaminato chi fossero i novorealisti e il loro nuovo modo di accostarsi alla realtà, riprendendo certe tematiche care al Dadaismo, il ritorno all’oggetto, filtrandolo attraverso il loro Io e la loro personalità artistica. In questo articolo analizzeremo la singolare figura di Yves Klein, tra i padri fondatori del movimento che…

ArtShaker #65: Sophrosyne o della “moderazione nel desiderio”

“[…] in seguito, sino ai trent’anni, potranno gustare il vino, ma con moderazione, perché un giovane deve stare alla larga dalle ubriacature e dal bere smodato.”Platone, Le Leggi, libro secondo Dioniso è forse una delle divinità greche più conosciute. Normalmente, era strettamente legato al symposium, ovvero il banchetto che si svolgeva in presenza di diversi…

ArtShaker #64: Da Bologna ad Assisi. Il culto francescano in un’opera di Luigi Serra

L’arte umbra, in particolare quella medievale e moderna, ha giocato un ruolo strategico nella formazione della cultura figurativa italiana e non solo. Evitando qualsiasi atteggiamento campanilistico e provinciale, si può ben intendere come alcune forme e soluzioni perdurate nei secoli successivi debbano rintracciarsi necessariamente a una matrice umbra. Se il dominio incontrastato di quest’arte locale…