Chi siamo

Francesco Mancinelli

Bolognese d’adozione, nato e cresciuto in Umbria. Il mio amore per la cultura nasce grazie all’inesauribile curiosità che mi contraddistingue da sempre per qualsiasi cosa. Una caratteristica, questa, che mi ha portato a studiare con passione l’arte e la sua storia, specializzandomi più di recente nell’ambito delle ricerche contemporanee. Credo fermamente che la cultura e le sue espressioni possano e debbano essere alla portata di tutti: ho deciso così di aprire questo blog, in cui do il mio contributo per far comprendere e apprezzare a chiunque gli stimoli della mente umana e ciò che può generare. Le mie riflessioni tendono spesso ad affrontare argomenti e questioni secondo un approccio transdisciplinare, con l’obiettivo di dimostrare che l’arte e la cultura non sono fenomeni avulsi dal nostro quotidiano, ma si integrano perfettamente con esso.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: francesco.mancinelli@outlook.com

Alessandra Ciotti

Le mie radici sono in Umbria, i miei riti di passaggio a Londra e i miei progetti presenti e futuri a Bologna, affascinante città che mi ha completamente catturata e nella quale sto proseguendo studi e lavoro nel settore storico-artistico. Le mie scelte formative sono state tutte segnate dalla passione totalizzante per la cultura e le arti: il primo folgorante amore per la musica, lo sviluppo riflessivo fra le pagine di mille libri, l’attitudine per le lingue straniere, l’incontro trascinante con il mondo del teatro – in particolare quello musicale – e l’onnipresente interesse per la storia e i segreti delle arti visive. Gli ambiti più approfonditi durante i miei studi – iniziati a Perugia ed ora proseguiti all’Alma Mater bolognese – sono principalmente la museologia, la storia della critica e la storia delle arti nell’età moderna.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: alectt@hotmail.it

Arianna Bettarelli

Di recente qualcuno ha detto: “Chi non ha il coraggio di affrontare il contemporaneo perde la relazione con il proprio stesso tempo, in un certo senso perde anche la possibilità di prevedere il futuro. È una forza d’animo particolarmente utile.” Curiosità, pensiero, lettura, trasversalità e condivisione costituiscono una sorta di credo esistenziale; mai scisso tra vita privata e professionale. Così, lo studio e la scrittura sono i principali veicoli attraverso i quali posso esprimerlo e di conseguenza esprimermi. Con una Triennale in Beni e Attività culturali e un Biennio Magistrale in Arti Visive, mi interesso principalmente al Contemporaneo; e tra concetto e istintivo sentimento ne analizzo le manifestazioni e ne rivelo gli effetti: del resto l’Umanista è un umano per l’Umanità. Ecco perché non amo settorializzare ma tentare di sfilare l’emergenza del Tutto che si muove nelle sue parti.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: ariannabettarelli@gmail.com

Vanessa Ferrando

Sono una studentessa di Archeologia e Culture del Mondo Antico a Bologna. Ho sempre amato studiare, infatti questa è la mia seconda laurea magistrale: la prima è stata in Arti Visive, ma negli ultimi due anni mi sono interessata anche al nuovo ambito delle Digital Humanities. Cerco di visitare spesso musei e mostre temporanee e al termine di ogni percorso mi perdo nel bookshop e non riesco a resistere alla tentazione di acquistare cartoline con le immagini di opere che mi hanno colpita. Un’altra mia grande passione sono le lingue straniere, che imparo per conoscere meglio le culture del mondo; e non posso certo tralasciare quella che è una sorta di ossessione: i libri. Sentitevi liberi di contattarmi per qualunque curiosità o informazione!

Tutti i suoi articoli ● E-mail: vanessa.ferrando@gmail.com

Maria Riccardi

Laureata in Beni e Attività Culturali presso l’Università degli Studi di Perugia, ho perfezionato la mia formazione a Torino con una laurea magistrale in Storia dell’arte, con una tesi di Museologia. Da sempre appassionata al rapporto che lega le opere d’arte con le istituzioni museali, grazie al mio lavoro di ricerca ho avuto modo di approfondire l’azione delle tre forze che agiscono nel nostro campo di studi: storia dell’arte, critica d’arte e storia del museo. Nello specifico mi sono addentrata nel mondo semi-sconosciuto della produzione figurativa piemontese del XIX secolo per poter esaminare i fattori che hanno influenzato la notevole sfortuna critica di questo periodo. I risultati hanno così ispirato una decisa volontà di far riemergere quegli artisti da troppo tempo condannati ad un ingiusto oblio.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: riccardi.maria_1994@libero.it

Elia Baroni

Laureato in Storia dell’Arte, sono particolarmente interessato alle opere capaci di creare sensazioni e rapporti sinestetici, soprattutto coinvolgenti l’udito. Infatti, gli artisti capaci di trasformare la materia e valorizzarne i valori sensoriali (Vista, Udito, Olfatto, Tatto, Gusto) + 1 (Intelletto), offrono la possibilità di guardare con un senso estetico diverso, curioso ed esclusivo, aspetti della realtà altrimenti lasciati silenti. La contaminazione dei linguaggi e delle tecniche artistiche, la capacità di sintesi sono conquiste frutto di anni di studio e sperimentazione, da rintracciare e ricostruire, poiché non immediatamente, né facilmente comprensibili, che devono essere snocciolate nelle loro componenti essenziali per essere pienamente apprezzate. Oltre alle opere, sono interessato al compito istituzionale e civile dei musei, ragione per cui ho deciso di specializzarmi nel ramo della museologia e della museografia.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: elia.ba93@outlook.com

Carlo Dal Rì

Nato e cresciuto su una terra di confine, tra vette aguzze e innevate, ho sempre inteso la letteratura come un ponte fra mondi, come un mezzo per collegare popoli e culture. In un presente in cui tutto sembra tendere verso l’individualismo, i libri sono un erto sentiero di montagna che collega due nazioni diverse e complementari. Fin da bambino ho amato la lettura, dai primi fumetti ai romanzi russi. Sono sempre stato stuzzicato da come funzionano le lingue, e per questo mi sono laureato in Letteratura comparata a Trento nel 2015 e ora amo passeggiare tra i banchi di scuola per confrontami, conoscere, approfondire, vivere insomma. Scrivo per il blog quando un libro di quelli che affollano il mio comodino mi lascia un segno indelebile.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: carlo90@gmail.com

Elena Squadrito

Sono cresciuta in Sicilia tra la bellezza del mare, dei suoi borghi e delle chiesette sparse qua e là. Da sempre ho amato viaggiare e perdermi tra le vie delle città, nelle loro chiese, nelle piazze e nei palazzi storici immaginando come questi dovessero presentarsi nei secoli passati, come dovesse essere la vita negli anni che hanno dato alla luce quelle opere che, a secoli di distanza, non mancano ancora di commuovere e stupire. Ho dedicato gli ultimi anni della mia vita allo studio di queste epoche specializzandomi in storia dell’arte moderna nel corso della Laurea Magistrale in Arti Visive all’Università di Bologna ed oggi frequentando la Scuola di Specializzazione in Beni Storico-Artistici alla stessa Università. Vorrei condividere con tutti coloro che hanno il desiderio di scoprire le bellezze della nostra terra le mie conoscenze, cercando di svelare quei retroscena storico-artistici che, a mio avviso, ne accrescono il fascino e il valore e che ci permettono di cogliere più chiaramente l’importanza che hanno avuto nel passato e il motivo per cui nel tempo non hanno smesso di essere oggetto di profonda ammirazione.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: elena.squadrito@gmail.com

Ottavia Mosca

Spinta dall’entusiasmo di poter trasformare la mia passione per l’arte in un lavoro, mi sono trasferita a Bologna per ragioni di studio. Dopo una Laurea Triennale in Lettere moderne, ho proseguito il percorso universitario con la Magistrale in Arti Visive. Attualmente, sempre presso lo Studium felsineo, frequento la Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici. Ho imparato a visitare i musei ancor prima di imparare a camminare e credo fortemente nel potere dell’arte e della cultura. Essere circondati di bellezza non può che renderci persone migliori. Il mio approccio ai beni culturali è fortemente influenzato dalla Semiotica del Visibile. Mi piace immaginare l’arte del passato e della contemporaneità in costante dialogo tra loro e con lo spettatore. Il segreto sta tutto nell’osservare attentamente l’opera all’interno della cornice e, credetemi, sarà essa stessa a parlarci.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: ottavia.mosca@outlook.com

Alessia Bruni

Nata e cresciuta nella soleggiata Calabria, come molti miei coetanei lascio la mia terra per intraprendere gli studi universitari a Firenze, conseguendo la Triennale in Storia e Tutela dei Beni Artistici. Ho dedicato il biennio magistrale a indagare l’ambito del contemporaneo, discutendo una tesi in Fenomenologia dell’arte contemporanea presso l’ateneo bolognese e sempre nello stesso sono attualmente iscritta alla Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici. La videoarte e l’interazione tra arte e tecnologie sono i miei principali interessi, ma la curiosità e la passione verso ciò che studio mi consentono di apprezzare qualsiasi forma d’arte. In fondo, ciò che conta realmente è saper cogliere i significati sempre nuovi che ogni opera, anche la più antica, ci regala ogni giorno.  

Tutti i suoi articoli ● E-mail: alessiabruni7@gmail.com

Eugenia Mandaglio

Nata e cresciuta in Calabria, terra di confine, ho conseguito la Laurea Triennale in Lettere curriculum Storico-artistico a Messina. Trasferitami a Bologna per conseguire la Laurea Magistrale in Arti Visive, ho potuto approfondire gli aspetti del contemporaneo con nuovi strumenti e approcci. Dopo aver sviluppato un interesse per la fenomenologia dell’arte, mi sono concentrata sull’impiego di nuovi materiali all’interno delle ricerche artistiche contemporanee. Attualmente frequento la Scuola di specializzazione in beni storico-artistici e lavoro nell’ambito della didattica museale e della mediazione culturale. Nel rapporto con bambini e bambine spero di poter trovare non solo la stessa curiosità che da piccola mi spingeva a chiedermi cosa fosse l’arte, ma anche una possibilità di risposta, che giovi tanto dell’intuitività infantile quanto della consapevolezza che ho dentro.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: eugenia.mandaglio@yahoo.it

Umberto Pasqualini Lancellotti

Sono nato e cresciuto tra la via Emilia e il West, nell’Emilia Romagna più profonda tanto bene descritta dalle immagini quotidiane di un Luigi Ghirri e dalle malinconiche parole di un Giorgio Bassani. Da giovane studente ho vissuto l’ambiente universitario di Bologna, prima come letterato, e dopo la laurea triennale in lettere moderne, ho continuato nella medesima università conseguendo la magistrale in storia dell’arte. Attualmente lavoro in diversi musei della zona. Le mie ricerche, dovute alle mie passioni, mi hanno portato a studiare e approfondire i connubi esistenti tra il pensiero orientale e l’arte concettuale europea.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: umberto.p.lancellotti@gmail.com

Lorenzo Pirazzi

Nato a Roma, ho conseguito la laurea magistrale in Storia dell’Arte presso l’Università di Tor Vergata. Attualmente sto frequentando il primo anno della Scuola di Specializzazione in Beni Storico-artistici di Bologna. Il mio interesse per la storia dell’arte è nato quando, all’età di quindici anni, ho visitato la Galleria Borghese e sono rimasto folgorato dalla Dama con il liocorno di Raffaello; in quel momento ho capito che l’arte figurativa, in special modo la pittura, si sarebbe legata indissolubilmente alla mia persona.  Ho compreso che per il resto della mia vita avrei smesso di guardare le opere d’arte per iniziare ad osservarle. La mia attenzione è rivolta soprattutto all’arte italiana dei secoli XIV, XV e XVI. Nel corso dei miei di studi mi sono ritrovato più volte ad analizzare opere prodotte in zone considerate spesso marginali, come quelle di confine tra due o più regioni; sono molto interessato infatti a cercare di comprendere in che modo e secondo quali declinazioni il linguaggio figurativo prodotto nei grandi centri si diffuse in tutto il resto della penisola. Il passato è morto per sempre ed è impossibile ricostruirlo con esattezza, tuttavia nessuno mi ha ancora detto che sia impossibile provarci.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: evvivateseo@gmail.com

Eleonora Di Menza

Nata e cresciuta in Sicilia. Terra meravigliosa ricca di storia, di arte e colma di ricchezze a volte purtroppo invisibili agli occhi di chi non la conosce e apprezza veramente. Ho sempre amato l’Arte, sotto tutte le sue forme, ed è così da sempre, sin da quando ho memoria. I miei studi universitari hanno inizio ad Agrigento, dove mi sono laureata in Archeologia. Se dovessi spiegare il perché della mia scelta, lo farei con le parole di Flaminia Cruciani in Lezioni d’immortalità: “Cosa resta nella terra quando il tempo ha setacciato la vita? Restano i frammenti, le macerie. Se l’antico sopravvive attraverso le rovine, che sono l’opera d’arte della natura, e attraverso i reperti, l’archeologia forse è il momento supremo, il kairos, dell’immortalità.” Ho raggiunto Bologna dopo la mia laurea triennale per proseguire i miei studi e mi sono specializzata in storia dell’arte presso l’ateneo felsineo concentrandomi soprattutto sulla storia e l’arte Medievale. Non basterebbero milioni di aggettivi per descrivere la bellezza di questa città, che diventa subito tua amica e che ti regala ogni giorno mille emozioni. Lasciarla è stata dura ma il mio mare e il sole sempre caldo mi ricordavano ogni giorno che forse casa può offrirti qualcosa, se dai il massimo e soprattutto se ci credi davvero. Oggi nel mio piccolo cerco di realizzare qualcosa di grande, mi auguro che le mie passioni diventino passioni altrui, sempre fortemente convinta che l’Arte può cambiarti e salvarti la vita. Auguri a chi si mette in gioco!

Tutti i suoi articoli ● E-mail: eledi89@hotmail.it

Linda Salmaso

Padovana di nascita, ma nomade nell’animo, ho trovato nella storia dell’arte il mio habitat naturale. Dopo una laurea triennale in Storia e tutela dei beni artistici e musicali e una magistrale in Storia dell’Arte, conseguite entrambe all’Università di Padova, ho deciso di continuare la mia formazione a Bologna, dove sto attualmente frequentando la Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici. Nel frattempo, mi occupo di didattica museale e cerco di trasmettere la mia passione alle nuove generazioni. Eternamente indecisa tra Medioevo e contemporaneo, frequentando il corso di Arti Extraeuropee ho capito a cosa dedicare i miei studi, senza tralasciare i miei primi interessi perché in fondo, i limiti tra le discipline non esistono davvero, li creiamo noi; proprio come i confini geografici.  Da sempre interessata all’aspetto antropologico dell’opera d’arte, cerco di interpretarla e leggerla non come semplice oggetto da ammirare, ma come esito di una serie di circostanze sociali, ambientali, culturali e religiose che hanno portato a realizzarla così e non diversamente.

Tutti i suoi articoli ● E-mail: salmaso.linda@gmail.com