ArtShaker #76: Marco Ricci e la creazione del paesaggio veneto nel Settecento

Marco Ricci può essere considerato, senza alcuna esagerazione, il fondatore del paesaggismo veneto del Settecento. Nella sua personale cifra espressiva convergono le più aggiornate tendenze della pittura di paesaggio presenti in Italia alla fine del XVII secolo, sintetizzate però secondo un accordo nuovo che per la prima volta possiamo definire “veneto” e che sarà alla…

ArtShaker #51: Rodolfo II d’Asburgo e la sua collezione d’arte e curiosità

Ciò che conosceva si sentiva in obbligo di avere. Arciduchessa Maria di Stiria L’imperatore Rodolfo II d’Asburgo (Fig. 1) è una figura controversa: è stato definito pazzo e addirittura posseduto dal demonio; fu un uomo malinconico, amante dell’alchimia, poco interessato alla politica estera e un raffinato collezionista. Nella sua Kunst-und-Wunderkammer fu in grado di accorpare…

ArtShaker #49: il pittore folignate Niccolò di Liberatore, detto l’Alunno

Niccolò Alunno. Probabilmente ancora oggi questo nome rimane sconosciuto ai più, forse anche a qualche curioso che si interessa dell’arte italiana del “Rinascimento”. Eppure, negli ultimi decenni del Quattrocento e nei primissimi anni del Cinquecento, tra le colossali figure di Pietro Perugino e Bernardino Pinturicchio, il nome di Niccolò Alunno risuonava prepotentemente tra la Valle…

ArtShaker #45: il Polittico Quaratesi di Gentile da Fabriano, 1425

Identificare gli anni del primo Quattrocento come quelli delle grandi rivoluzioni del Rinascimento fiorentino, con protagonisti i celebri Brunelleschi, Donatello e Masaccio, è per noi oggi automatico, eppure il panorama artistico della città al tempo aveva un aspetto assai più variegato. Assieme agli artisti appena citati, a Firenze operavano personalità di spirito assai diverso che…

ArtShaker #40: Lorenzo Lotto, Venere e Cupido, 1540 circa

Un gesto irriverente e divertito che stupisce e cattura l’attenzione dello spettatore è quello che compie il vispo Cupido rappresentato in una delle rare tele di soggetto mitologico di Lorenzo Lotto. L’artista, nato intorno al 1480 a Venezia, si formò guardando agli esempi di Giovanni Bellini, Alvise Vivarini, Antonello da Messina e Giorgione ma anche…

ArtShaker #32: Giuseppe Maria Crespi, Ritratto di Valeria Crapoli con la famiglia, 1730-35 circa

Il 21 dicembre 1916 Francesco Malaguzzi Valeri, allora direttore della Pinacoteca di Bologna, scrive al Ministero dell’Istruzione Pubblica per segnalare la possibilità di acquisto di un dipinto da parte del Sig. Cesare Gherardi, “opera indubbia del bolognese Giuseppe Maria Crespi, di un eccezionale interesse artistico e iconografico”. Il direttore del museo ne loda sin da…