Paolo Cognetti, “Le otto montagne” (Recensione)

“Se il punto in cui ti immergi in un fiume è il presente allora, pensai, il passato è l’acqua che ti ha superato, quella che va verso il basso, dove non c’è più niente per te, mentre il futuro è l’acqua che scende dall’alto, portando pericoli e sorprese. Il passato è a valle, il futuro…