#RecensioniVeloci: Eraldo Baldini, “La palude dei fuochi erranti”

Nel 1630 gli abitanti di Lancimago, piccolo borgo montano di fantasia collocato nella profonda Romagna, si preparano a fronteggiare l’arrivo della peste, quella per intenderci che è stata mirabilmente descritta da Manzoni nei Promessi Sposi. Mentre si prendono le prime precauzioni di massima i monaci dell’abbazia locale iniziano a preparare una fossa comune nel terreno…

La serie di Imma Tataranni di Mariolina Venezia, parte 1

Come può una serie di libri diventare oggetto d’attenzione di un largo pubblico? Semplice, realizzandone una serie televisiva da mandare in onda la domenica sera sul primo programma della tv nazionale. Ecco allora che tutti corrono a informarsi e a leggere, per captare la bravura dello scrittore, fare raffronti tra l’originale letterario, il suo riadattamento…

Giulia Ciarapica, “Una volta è abbastanza” (Recensione)

L’Italia della provincia, quella del Centro, quella delle Marche e dei borghi inesistenti, su cui grava il peso dell’oblio; piccole condanne quotidiane, a cui gli abitanti si aggrappano per urlare silenziosamente il loro dolore e, al contempo, riemergere. Una volta è abbastanza è l’esordio letterario della giovane scrittrice e bookblogger marchigiana Giulia Ciarapica che, con questo…

Pier Paolo Pasolini, “Lettere luterane” (Recensione)

«Ecco che essi ti insegnano a non splendere. E tu splendi, invece, Gennariello»    Mi è capitato tra le mani, impensatamente, un volumetto che raccoglie alcuni interventi o articoli di Pier Paolo Pasolini, pubblicati nel corso del 1975 sul quotidiano “Il Corriere della Sera” e sul settimanale “Il Mondo”. Si tratta di un anno importante…

Umberto Saba, “Ernesto” (Recensione)

Nel 1975 l’uscita di un libro fino ad allora inedito riportò Umberto Saba all’attenzione dei lettori. In quell’anno infatti appariva presso Einaudi la prima edizione di Ernesto, un piccolo romanzo di formazione nel quale l’autore, celato nelle vesti del giovane protagonista, racconta della sua gioventù, in particolare della scoperta della sessualità. Ciò fu uno dei motivi per cui…

Roberto Alajmo, “L’estate del ‘78” (Recensione)

La letteratura contemporanea può ancora apportare un contributo positivo all’indagine dell’animo umano e delle relazioni interpersonali, in particolare quelle familiari? Si tratta di un compito arduo che, vista la grande mole di romanzi finora pubblicati su questi temi, può condurre a soluzioni insipide e senza particolare spessore. L’ultimo romanzo di Roberto Alajmo, edito da Sellerio,…

Riscoprire i classici: “I promessi sposi” di Alessandro Manzoni

Qualche tempo fa vi avevo parlato riguardo uno dei miei propositi di lettura più ambiziosi di quest’anno, quello riguardo la rilettura dei classici imposti a scuola. E per qualche mese mi sono adoperato a riguardo, recuperando il testo che forse più di tutti ho capito di meno nel corso della mia carriera scolastica ed universitaria: I…

I dieci migliori libri letti nel 2017

Come di consueto, ogni anno negli ultimi giorni di dicembre, decido di selezionare tra i libri che ho letto nel corso dell’anno i dieci che mi hanno colpito di più. In questo 2017 la scelta è stata ardua e restringere il numero ha comportato il sacrificio di altri titoli che ho comunque apprezzato molto. La…