Dido, “Still on my mind” (Recensione)

Nel panorama musicale contemporaneo sono davvero pochi i cantanti che si possono permettere di prendersi lunghe pause per lavorare su nuovi dischi che non scendano troppo a compromessi con le tendenze passeggere. Dido è una di questi. Dopo la doppia stoccata che l’ha in un certo senso travolta, col drastico calo di consensi – e di vendite…